Dopo esperienze di lavoro estivo come mozzo sulle navi da carico, a 16 anni, finito il ginnasio, si imbarca professionalmente per più di dieci anni. Da mozzo, seguendo tutta la gavetta, ottiene la patente di secondo ufficiale di coperta. Una lunga esperienza che lo porta a conoscere le coste e i porti di tutti gli oceani, toccando realtà che lo spingono ancora oggi ad impegnarsi in campo sociale ed umanitario . Il richiamo della terra resta forte, quindi si imbarca sempre verso novembre per sbarcare in estate, in maniera da non perdersi mai una vendemmia della “giovane” Cantina Monti. Alla fine degli anni ’80 si ristabilisce in Ticino, riatta un rustico nella vigna dei Ronchi di Cademario dove vive con la moglie e i due figli, e apre con il padre una fiduciaria. Frequenta corsi cantonali in viticoltura, poi all’istituto in enologia dell’università di Bordeaux e a Beaune, concentrandosi sui lavori in cantina. Da diversi anni il padre Sergio gli ha consegnato le redini dell’ azienda, un passaggio soft e naturale , visto la perfetta concordanza sulla filosofia della Cantina Monti.